Monti continua il suo impegno in Scelta Civica

In occasione della partecipazione al programma televisivo Che Tempo che fa di domenica scorsa, Mario Monti ha ribadito fortemente la sua appartenenza a Scelta Civica e la sua intenzione a proseguire il percorso politico intrapreso.
“F: Buonasera Presidente e benvenuto, una conversazione col presidente del consiglio in un momento certamente importante un occasione anche per un bilancio, insomma, di questi mesi di governo, di questo periodo di governo, ma prima vorrei partire dall’attualità e dai giornali di ieri e di oggi in seguito all’articolo di Verderame di ieri sera, titolano più o meno: la scelta di Monti, niente incarichi di partito, Scelta Civica al bivio, Monti prepara una lettera ai suoi, insomma, come dire,non si è ancora ben capito se ciò significa una presa di distanza dalla politica da parte sua, se invece c’è una diversa assunzione di responsabilità, se lascia tutto e tutti e che cosa scrive in questa lettera?
M: Allora capisco che possa essere un pò strano tutto questo ma la mia iniziativa di qualche mese fa di dare vita a scelta civica è stata una risposta non è stata una proposta, non ho mai pensato di farmi un partito o di entrare attivamente in politica, ho pensato di incoraggiare delle forze che si riconoscevano nell’attività svolta dal governo, soprattutto nella sua prima fase, prima che venissero meno i sostegni in parlamento e che voleva prolungare nel tempo, non certo l’attività di quel governo che aveva dei limiti naturali con le elezioni, ma un impostazione politica che fosse nuova per desiderio di riforme anche radicali per desiderio di ancoraggio all’Europa e per linguaggio usato, linguaggio semplice della verità il più possibile e bene io ho aderito a dare il mio nome dopo una certa riluttanza, avrei preferito che si chiamasse Agenda Monti, ma poi qualcuno mi ha detto ma l’agenda in Italia vuol dire agendina dei numeri, del telefono o calendario..
F: E non portano mai bene le agende…
M: E quindi va bene… Monti, quest’iniziativa politica si è presentata come sappiamo alle elezioni,ha avuto un risultato che è stato un po’ inferiore a certe aspettative, ma certamente rilevante a una forza nata in tre mesi, insomma il partito repubblicano di Spadolini, il partito liberale di Malago di questi grandi partiti della politica Italiana credo che non hanno mai raggiunto il 10%. Adesso si stanno, Scelta Civica sta adottando lo statuto sta provvedendo al completamento degli organi, io non sono mai stato, ho preferito non essere il presidente di Scelta Civica non lo sono e gli ho incoraggiati, ho incoraggiato i deputati e i senatori di Scelta Civica a pensare quindi anche a ricoprire la posizione di presidente, significa questo un abbandono? Assolutamente no! Significa una continuazione del mio modo di interessarmi alla vita pubblica italiana, tanto più che il Presidente Napolitano ha voluto a suo tempo nominarmi Senatore a vita in accompagnamento e a sostegno di iniziative e per ora intanto c’è solo Scelta Civica con queste caratteristiche, che siano per le riforme per l’Europa e contro un bipolarismo conflittuale che abbiamo visto ha fatto perdere 15 anni all’Italia.
F: Lei pensa francamente, ecco… che con un impegno suo però diverso, scelta civica possa resistere, alla tentazione, che so all’esempio di cedere alle lusinghe del PD piuttosto che di Berlusconi, cioè che la forza rimarrà compatta? Io credo che alcuni dei suoi componenti, compreso, alcuni di quelli che le hanno chiesto il suo impegno insomma, avevano alleanze precedenti con Berlusconi, per esempio…
M: Certo che avevano alleanze precedenti, bè devo dire che la grandissima parte di Scelta Civica, invece è un insieme di forze nuove che hanno scelto di venire dalla società civile per di occuparsi di politica, questo è l’aspetto più significativo, ma staremo a vedere, ma io credo che sia il PDL sia il PD, mi esprimo col massimo rispetto, ma non credo che abbiano un enorme capacità di attrattiva, per le loro proposte culturali e politiche in questa fase, quantomeno, quindi non credo proprio che i neo deputati e i neo senatori di Scelta Civica scelgano altre strade.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...